titlehomebchi siamobarticolibespertibchiedibnetworkbcontattob
community
banda
 

Cerca tra:  articoli  domande  

Ricerca avanzata 

 

 

 

title

foto

Dr.Walter Guerrieri

Specialista in Chirurgia Vascolare

 

Curriculum:

 

 

 

 

 

 

Verifica Esperto con FnomCeo


Specialista in Chirurgia Vascolare e Cardiochirurgia


Sede Professionale

Dirigente Medico presso U.O.C Chirurgia Vascolare  ( Direttore Prof. C. Setacci ), Policlinico

Santa Maria alle scotte Siena – Azienda ospedaliero universitaria Senese

 

Formazione

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1996 presso la facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli studi di Siena

Abilitato nel 1995  all’esercizio della professione medica nell’anno accademico  e iscritto all’ordine dei medici di Siena e dal 2000 iscrizione ordine dei medici di Arezzo.

Specializzato nel 2000 in Cardiochirurgia  presso la facoltà di  Medicina e Chirurgia dell’Università degli studi di Siena,

 

Attività Clinica ed Incarichi

1995 

Durante il corso di specializzazione ha svolto Parte Attiva nel gruppo Trapianti di Cuore

partecipando a Interventi per Espianti e Impianti di cuore come assistente e aiuto.

Svolgendo inoltre : 

1) Attività di inserimento in lista di attesa .

2) Chirurgia in Sala operatoria e di assistenza  pre – post operatoria , anche in regime di terapia intensiva post-chirurgica..

2000       

-Ha frequentato per un periodo di 12 mesi la Divisione di Cardiochirurgia dell’ospedale Careggi di

Firenze ( Prof. M. Vaccari ) e Cardiochirurgia  Università degli studi di Firenze ( Prof. G. Sani )

svolgendovi attività chirurgica in sala operatoria , anche in regime di terapia intensiva postchirurgica  

-Ha partecipato allo studio per il Trattamento della Fibrillazione Atriale, Università degli studi di

Firenze ( Prof. G. Sani )

-Ha partecipato allo studio su impianto e valutazione profilo emodinamico delle Valvole

Pericarbon Stentless Sorin, Università degli studi di Firenze ( Prof. G. San)

2001       

Chirurgo Cardiovascolare presso la Clinica Accreditata SSN Città di Lecce Hospital “ Gruppo

Villa Maria “

Ha partecipato allo studio su  impianto e valutazione profilo emodinamico degli Homograft

Aortici, Università degli studi di Firenze ( Prof. G. Sani )

2006         

Dirigente Medico  U.O. Cardiochirurgia e Chirurgia Vascolare  “ Dipartimento di Cardiochirurgia e Chirurgia dei Grossi Vasi “ Università Cattolica e del Sacro Cuore – Campobasso ( Dir. Prof. F. Alessandrini )

2007        

Dirigente medico , Disciplina Chirurgia Vascolarepresso ASL BR1 , Ospedale A. Perrino  

2013       

Dirigente Medico S.C. Chirurgia Vascolare ed endovascolare , Dir. Prof C.Setacci ,Azienda

ospedaliero universitaria Senese .

 

Riassunto Casistica Operatoria Personale

Attualmente la Casistica operatoria personale degli interventi di Chirurgia Cardiaca e  Vascolare effettuati da Operatore e da Aiuto in qualità di Dirigente Medico include circa 4757 interventi di cui 757 eseguiti come 1° Operatore , in regime di elezione e urgenza con  Tecnica Open , Endovascolare e Tecnica Miniinvasiva.

 

Casistica Endovascolare per Aneurismi Aorta Addominale in Elezione e Urgenza 22 Casi in Collaborazione con Dott: Ivo Francavilla . U.O. Angioradiologia Interventistica , ASL 1 BR Ospedale A.Perrino Brindisi

 

Impianto di Device Impella per Disfunzione Ventricolare sin U.O.  Cardiologia Inteventistica ( Dir. Dr. G. Ignone ) in collaborazione con Dott.D. Palmisano.

 

Interventi di Cardiochirurgia Pediatrica 5 Pazienti operati presso U.O. Cardiologia Pediatrica  UTIN Dir. Dr. G. Latini ASL BR1 in Assistenza Dr,. G. Pome’ ( U.O. Cardiochirurgia Pediatrica Ospedale S. Donato Milanese)

 

 

 

 


 

title

Argomento:

insufficienza venosa

 

Domanda:

Dottor Guerrieri, Esistono trattamenti o interventi di rilevanza decisiva per la cura dell'insufficienza venosa agli arti inferiori, con gambe estremamente alterate per gonfiore, chiazze e episodi di comparsa di sacche di liquidi? Mia mamma di 78 anni ne soffre in modo conclamato da cr, 3 anni., Cure: furosemide, carvedilolo, ascriptin, lanoxin, allopurinolo, medrol (artrosi). Grazie Silvia Marcelli

 

Risposta:

Salve e grazie per la domanda , intanto rispondo nel dirti che L’insufficienza venosa è un disturbo della circolazione caratterizzato da un ritorno difficoltoso di sangue dalle estremità al cuore. La manifestazione più tipica è la comparsa di vene ingrossate, dilatate e tortuose sulla superficie della pelle delle gambe e di altre parti del corpo. CauseLa diminuita capacità delle vene di far tornare il sangue al cuore può essere causata da una perdita di elasticità dei vasi o dal cattivo funzionamento delle valvole posizionate al loro interno, indispensabili per contrastare la forza di gravità che si oppone alla risalita del flusso sanguigno dal basso. Sono considerati fattori di rischio per insufficienza venosa il sovrappeso, l’età avanzata, la gravidanza, la familiarità, la ritenzione idrica, l’uso di contraccettivi ormonali, la stitichezza e lo svolgimento di una professione che fa stare molte ore in piedi e immobili. Altre condizioni che ostacolano il fisiologico ritorno venoso al cuore, favorendo anche la formazione di trombi, sono l’immobilità a letto, l’ingessatura di una gamba e un’operazione chirurgica agli arti inferiori. Sintomi comuni I il segno più classico è la comparsa di vasi bluastri e molli sotto la pelle, sopratutto delle gambe, dovuti al ristagno di sangue. I sintomi più comuni sono gonfiore (edema) ai piedi e alle caviglie, senso di pesantezza e calore alle gambe, formicolii, crampi, prurito e dolori, soprattutto di notte.I disturbi tendono a peggiorare nel corso della giornata, quando si sta per parecchio tempo in piedi e nelle giornate calde. Complicazioni L’insufficienza venosa può determinare la rottura dei vasi più fragili con la comparsa di macchie bluastre sulla pelle più o meno espanse, vene varicose, emorroidi e flebiti. Nei casi più gravi possono formarsi trombosi venose profonde, molto pericolose. E questo nella maggior parte dei casi , Per quanto riguarda sua madre vedo che dalla terapia medica in corso (furosemide, carvedilolo,Lanoxin ) che è una paziente cardiopatica , e che probabilmente ha al momento un probabile scompenso cardiaco , e che quindi la componente è duplice ( Insufficienza venosa profonda e fattore cardiaco ) Le cure : Purtroppo non esiste una cura definitiva che corregga l'insufficienza venosa. Pertanto a sua madre sarebbe È utile dormire con le gambe sollevate di una decina di centimetri ( arti in scarico , magari evitando di stare a sedere molto tempo ), può dare sollievo anche avvolgere le gambe con bendaggi elastici (eseguiti da un esperto) per impedire alle vene di dilatarsi.L’impiego di farmaci vasoprotettori, naturali o sintetici, sono utili per rinforzare l’elasticità dei vasi e ridurre il gonfiore alle gambe.Tra le piante medicinali che svolgono tale attività sono da segnalare la centella asiatica, la vite rossa, il pungitopo e il mirtillo.Non da ultimo sarebbe utile comunque un controllo Cardiologico internistico . Rimango a disposizione per ulteriori chiarimenti . grazie

 

Ha risposto: Dr.Walter Guerrieri

 

 

title

04.10.2016

AORTA ASCENDENTE ANEURISMATICA

Risponde: Dr.Walter Guerrieri

29.06.2016

stenosi 65% carotide

Risponde: Dr.Walter Guerrieri

27.05.2016

Pressione arteriosa

Risponde: Dr.Walter Guerrieri

21.07.2015

ecocolor dopler

Risponde: Dr.Walter Guerrieri

21.12.2014

aorta addominale - e tripode celiaco

Risponde: Dr.Walter Guerrieri

18.11.2014

ipertensione

Risponde: Dr.Walter Guerrieri

14.11.2014

Trombosi venosa profonda recidivante

Risponde: Dr.Walter Guerrieri

27.08.2014

PROBLEMI DI EREZIONE DOPO CURA PER IPERTENSIONE

Risponde: Dr.Walter Guerrieri

 

 

 

img

 

Hai dei dubbi?

Hai bisogno di informazioni o chiarimenti in materia di cuore o circolazione?

 

Domandalo ai nostri esperti!

 

button

close

 

 

title

 

Pubblicato il: 16.06.2018

visita specialistica

Esperto: Dr. Michelangelo Scardone

 

Pubblicato il: 09.06.2018

fibrillazione atriale

Esperto: Dr.Mauro Biffi

 

Pubblicato il: 02.06.2018

stenosi aortica

Esperto: Prof.Michele De Bonis

 

Pubblicato il: 27.05.2018

Prevenzione Primaria Cardioaspirina.

Esperto: Dr. Giuseppe De Martino

 

Pubblicato il: 25.05.2018

Prevenzione Primaria nella Donna con Cardioaspirina.

Esperto: Prof.Michele De Bonis

 

border

 

 

banda

banda

banda

 

 

 

 

copyright © 2013 Tutti i diritti riservati - CARDIOPEOPLE.COM 86100 Campobasso    

Condizioni d'uso, Cookie e Privacy Policy