titlehomebchi siamobarticolibespertibchiedibnetworkbcontattob
community
banda
 

Cerca tra:  articoli  domande  

Ricerca avanzata 

 

 

 

title

foto

Dr. Rocco Contuzzi

Specialista in Cardiologia

 

Curriculum:

 

 

 

 


 

Verifica Esperto con FnomCeo


Perfezionato in

Emodinamica


Formazione

Laureato nel 2002 in Medicina e Chirurgia presso Università “La Sapienza” di Roma iscritto all’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri della provincia di Matera

 

Sedi Professionali

-Ospedale Madonna delle Grazie - Matera

-Aster Diagnostica - Via delle Costellazioni, 306‎ Roma

 


 

 



 

 


 

 


 

title

Argomento:

sostituzione e frazione di eiezione

 

Domanda:

Salve, dopo una pericardite che mi ha fatto scendere la frazione di eiezione dal 55 al 40 per cento e dopo poco una successiva endocardite, vengo operato d'urgenza per la sostituzione valvola aortica.dopo due anni il ventricolo sx e' tornato normale e la frazione di eiezione al 45/50 per cento (p s valvola Bio) e brevemente questo è stato il mio percorso. La domanda è, se ho dei limiti a fare sforzi allenamenti e cose del genere (coronarie indenni,,,) alcuni cardiologi mi dicono di non fare sforzi o alzare carichi eccessivi anche per non fare pressioni sulla valvola, altri dicono che non ho limiti e che la valvola e strutturata in modo da non staccarsi (se si dovesse staccare lo farebbe pure a riposo,,,,,) e che posso fare ciò che voglio, realisticamente visto che non prendo medicine coumadin o altro,realisticamente ho dei limiti o no? posso fare attività pesante sia aerobica che anaerobiche? Ho appurato che esistono varie scuole di pensiero e non so proprio a chi dare retta,,,,,(ecocardio regolare)

 

Risposta:

Gentile Sig.G. In base alla situazione clinica che mi ha descritto, Le dico che può condurre uno stile di vita assolutamente normale. Le assicuro che la valvola che Le è stata impiantata non è condizionata dagli sforzi ed è praticamente impossibile che si stacchi. Tuttavia, Le consiglio di prediligere attività fisica aerobica rispetto all'anaerobica, in quanto l'attività aerobica migliora la funzionalità del cuore. Rimango a Sua disposizione per altri chiarimenti! Cordiali saluti Rocco Contuzzi

 

Ha risposto: Dr. Rocco Contuzzi

 

 

title

12.01.2018

ipertensione

Risponde: Dr. Rocco Contuzzi

10.09.2017

Problemi cardiologici

Risponde: Dr. Rocco Contuzzi

09.07.2017

coronarie

Risponde: Dr. Rocco Contuzzi

22.06.2017

pressione..

Risponde: Dr. Rocco Contuzzi

05.06.2017

cuore

Risponde: Dr. Rocco Contuzzi

25.05.2017

Aritmia

Risponde: Dr. Rocco Contuzzi

22.05.2017

equilibrio

Risponde: Dr. Rocco Contuzzi

28.04.2017

Tachicardia notturna

Risponde: Dr. Rocco Contuzzi

10.04.2017

coronarie

Risponde: Dr. Rocco Contuzzi

04.04.2017

pressione

Risponde: Dr. Rocco Contuzzi

 

 

 

img

 

Hai dei dubbi?

Hai bisogno di informazioni o chiarimenti in materia di cuore o circolazione?

 

Domandalo ai nostri esperti!

 

button

close

 

 

title

 

Pubblicato il: 22.05.2018

Tachicardia sinusale con sincope

Esperto: Dr. Giuseppe De Martino

 

Pubblicato il: 20.05.2018

Operare sì o no?!

Esperto: Prof.Michele De Bonis

 

Pubblicato il: 17.05.2018

fibrillazione atriale

Esperto: Dr.Stefano Benussi

 

Pubblicato il: 12.04.2018

Morte improvvisa familiare

Esperto: Dr. Quintino Parisi

 

Pubblicato il: 05.04.2018

sindrome aritmogena su base genetica

Esperto: Dr.Mauro Biffi

 

border

 

 

banda

banda

banda

 

 

 

 

copyright © 2013 Tutti i diritti riservati - CARDIOPEOPLE.COM 86100 Campobasso    

Condizioni d'uso, Cookie e Informativa sulla privacy