titlehomebchi siamobarticolibespertibchiedibnetworkbcontattob
community
banda
 

Cerca tra:  articoli  domande  

Ricerca avanzata 

 

title

foto

Dr.Michele De Bonis

Specialista in Cardiochirurgia

 

Curriculum:






Verifica Esperto con FnomCeo

 


 

Sede Professionale:

Professore Associato di Cardiochirurgia presso l’Università “Vita e Salute” San Raffaele di Milano.


Primario di Cardiochirurgia delle tecniche avanzate e di ricerca, Dipartimento Cardio-Toraco-Vascolare - Unità Operativa di Cardiochirurgia, Ospedale Universitario San Raffaele, Milano.


Direttore della scuola di specializzazione in Cardiochirurgia

 

Ruoli ed incarichi a livello nazionale ed internazionale:

Nel corso degli anni, e con maggiore intensità a partire dal 2009, ha ricoperto importanti ruoli operativi a livello nazionale e soprattutto internazionale nell’ambito della European Association for Cardiothoracic Surgery, European Society of Cardiology, American Heart Association e Società Italiana di Cardiochirurgia.

L’intensa attività organizzativa e scientifica svolta, gli hanno consentito di raggiungere posizioni anche apicali all’interno di tali organizzazioni quali la Presidenza (Chairmanship) del Working Group on Cardiovascular Surgery della European Society of Cardiology ed il ruolo di “Referente” (liaison) per l’Europa della Leadership Committee Commission of Council on Cardiovascular Surgery and Anesthesia dell’American Heart Association.


Tra gli altri incarichi si ricordano i seguenti:

-      Fellow della European Society of Cardiology (FESC)

-    Membro della Task Force Europea per le Linee Guida sulle patologie valvolari cardiache della European Society of Cardiology e European Association for Cardiothoracic Surgery (Versione 2012)

-    Co-referente del Comitato per “Linee guida e position papers” e membro del comitato per i rapporti con la European Association for Cardiothoracic Surgery della Società Italiana di Cardiochirurgia

-      Membro dell’“Acquired Cardiac Disease Domain” della European Association for Cardiothoracic Surgery

-      Membro del Nucleus del Working Group for Cardiovascular Surgery della European Society of Cardiology

-      Segretario del Nucleus del Working Group for Cardiovascular Surgery della European Society of Cardiology (2010-2014)

-    Membro della Oversight Committee della European Society of Cardiology per il programma “Awareness in Mitral Regurgitation” (2016-present)

-          Membro della “European Association for Cardiothoracic Surgery”

-          Membro dell’American Heart Association

-          Membro della European Society of Cardiology

-          Membro della Società Italiana di Cardiochirurgia

 

Istruzione e formazione

- Laurea in Medicina e Chirurgia, Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma

- United States Medical Licensing Examination (USMLE) Certification

- “Full registration” at the General Medical Council of United Kingdom

- Full time fellowship presso la European Homograft Bank, Bruxelles

- Postgraduate Fellowships presso:

- Dipartimento di Chirurgia Cardiovascolare e Toracica,   Onze Lieve

  Vrouw Clinic, Aalst, Belgium .

- Dipartimento di Cardiochirurgia, Brugmann University Hospital e  

  Queen Fabiola University Hospital for Children, Bruxelles, Belgium

- Specialist Registrar in Cardiothoracic Surgery, St. George’s University Hospital,

Londra

- Specializzazione in Cardiochirurgia, Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma

- Fellowship sui sistemi di supporto meccanico al circolo, German Heart Institute, Berlino

 

Attività operatoria

Ampia esperienza su tutti gli aspetti della cardiochirurgia dell’adulto. La chirurgia riparativa della valvola mitrale e della valvola tricuspide, spesso nel contesto di chirurgia plurivalvolare, e l’impianto di sistemi di assistenza ventricolare a lungo termine come “destination therapy” rappresentano aree di particolare specializzazione.

 

Attività scientifica

E’ autore o co-autore di oltre 140 pubblicazioni, 14 capitoli in testi di cardiochirurgia e co-editore di un libro sulla tecnica Edge-to-edge per la riparazione mitralica. Intensa attività congressuale soprattutto in ambito internazionale con circa 180 presentazioni delle quali 70 su invito.

 

 


 

title

Argomento:

Complicazioni postoperatorie

 

Domanda:

Buongiorno professore Mio marito ha subito il 5 gennaio un intervento di riparazione della valvola mitralica con rottura delle corde tendinee(sostituite con corde in goretex)con tecnica del port access. L'intervento ci è stato detto era riuscito perfettamente. Dopo una settimana al rientro acasa ha avuto un versamento pericardico. Trattato con cortisone e antinfiammatori. Ora dall'ecocardio si evince un rigurgito da lieve a moderato. Tale situazione è da ritenersi normale e recuperabile oppure si deve pensare ad un secondo intervento? La ringrazio e cordiali saluti

 

Risposta:

Gentile Signora, intanto mi scuso per il ritardo con cui rispondo alla sua domanda. Il versamento pericardico postoperatorio rappresenta una complicanza relativamente frequente dopo interventi cardiochirurgici e, se regredisce con terapia antiinfiammatoria, non desta particolari preoccupazioni. Il dato ecocardiografico di insufficienza mitralica lieve-moderata non costituisce nell'immediato un problema. Le valvole mitrali riparate possono talora presentare una insufficienza residua lieve o, meno comunemente, lieve-moderata. L'importante è che questo quadro rimanga stazionario nel corso dei mesi e degli anni. Quando si corregge un prolasso o un flail (da rottura di corde) della valvola mitrale con delle corde artificiali, può succedere, se il paziente aveva un ventricolo sinistro notevolmente dilatato, che lo stesso si riduca di dimensioni a seguito della scomparsa dell'insufficienza mitralica che ne aveva causato la dilatazione (si definisce rimodellamento inverso). In alcuni casi questo può far sì che l'iniziale lunghezza delle corde impiantate possa diventare eccessiva per le neo-ridotte dimensioni della camera ventricolare con peggioramento dell'insufficienza mitralica. Una successiva importante progressione della stessa è relativamente rara e può riguardare pazienti con notevole dilatazione preoperatoria del ventricolo sinistro. Non è detto che suo marito presentasse questo quadro di partenza e nulla al momento suggerisce che quanto descritto possa accadere. Ripeta i controlli ecocardiografici ogni 6 mesi in modo da essere rassicurata dalla stabilità del rigurgito (non importante) documentato dopo l'intervento. Scusi di nuovo per il ritardo, tanti cari saluti, Michele De Bonis, MD Responsabile Unità Funzionale Cardiochirurgia Ospedale Universitario San Raffaele, Milano

 

Ha risposto: Dr.Michele De Bonis

 

 

title

26.12.2017

Riparazione valvola aorta

Risponde: Prof.Michele De Bonis

02.08.2017

Insufficienza aortica e vasodilatatori

Risponde: Prof.Michele De Bonis

09.04.2017

Pfo e trombifilia genetica

Risponde: Prof.Michele De Bonis

05.04.2017

cardiopalmo

Risponde: Prof.Michele De Bonis

25.02.2017

Mitraclip

Risponde: Prof.Michele De Bonis

12.02.2017

insufficenza mitralica e tricuspidale

Risponde: Prof.Michele De Bonis

11.01.2017

ECTASIA severa aorta ascendente e insufficienza LIEVE valvola aortica tricuspidale

Risponde: Prof.Michele De Bonis

06.01.2017

Sospensione cardioaspirina per intervento chirurgico.

Risponde: Prof.Michele De Bonis

16.12.2016

Info pacemaker o vad

Risponde: Prof.Michele De Bonis

03.12.2016

TRATTAMENTO CHIRURGICO DELLA PATOLOGIA VALVOLARE

Risponde: Prof.Michele De Bonis

 

 

 

img

 

Hai dei dubbi?

Hai bisogno di informazioni o chiarimenti in materia di cuore o circolazione?

 

Domandalo ai nostri esperti!

 

button

close

 

 

title

 

Pubblicato il: 16.02.2018

ARITMIE

Esperto: Dr. Celestino Sardu

 

Pubblicato il: 13.01.2018

Extrasistole

Esperto: Dr. Quintino Parisi

 

Pubblicato il: 12.01.2018

ipertensione

Esperto: Dr. Rocco Contuzzi

 

Pubblicato il: 12.01.2018

Aritmia

Esperto: Dr.Matteo Santamaria

 

Pubblicato il: 26.12.2017

Riparazione valvola aorta

Esperto: Prof.Michele De Bonis

 

border

 

 

banda

banda

banda

 

 

 

 

copyright © 2013 Tutti i diritti riservati - CARDIOPEOPLE.COM 86100 Campobasso    

Condizioni d'uso, Cookie e Informativa sulla privacy