titlehomebchi siamobarticolibespertibchiedibnetworkbcontattob
community
banda
 

Cerca tra:  articoli  domande  

Ricerca avanzata 

 

 

 

title

foto

Dr. Rocco Contuzzi

Specialista in Cardiologia

 

Curriculum:

 

 

 

 


 

Verifica Esperto con FnomCeo


Perfezionato in

Emodinamica


Formazione

Laureato nel 2002 in Medicina e Chirurgia presso Università “La Sapienza” di Roma iscritto all’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri della provincia di Matera

 

Sedi Professionali

-Ospedale Madonna delle Grazie - Matera

-Aster Diagnostica - Via delle Costellazioni, 306‎ Roma

 


 

 



 

 


 

 


 

title

Argomento:

apnee notturne

 

Domanda:

Buonasera a tutti mi chiamo Caterina e sono una signora di quasi 40 anni. Vorrei sapere se è vero che le apnee notturne sono così pericolose per la salute di una persona. Le chiedo questo perché mio marito di 46 anni russa tutte le notti sonoramente e tante volte ho la sensazione che smetta di respirare per poi riprendere sonoramente. Mia madre mi ha detto che anche lei ogni tanto soffre di apnee notturne e che 10 anni fa lo disse al cardiologo che non diede troppa importanza a questa cosa e tutt’ora mia madre russa e ogni tanto compra quei cerotti che si comprano in farmacia contro il russare. Sono un po’ preoccupata sia per mio marito che per mia madre, è rischioso per la loro vita avere queste apnee notturne? E soprattutto può portare gravi danni cerebrali o si moltiplica la possibilità di ammalarsi di ictus o altri problemi al cuore?

 

Risposta:

Gentile Signora, per confermare che Suo marito e Sua madre soffrono effettivamente di sindrome delle apnee notturne (OSAS), devono effettuare un accertamento chiamato polisonnografia!! Se confermata, Le dico che effettivamente aumenta il rischio di ipertensione, infarto, aritmie ictus ed insufficienza cardiaca, in quanto stimolano la produzione degli ormoni dello stress! Per curare tale sindrome, innanzitutto bisogna modificare lo stile di vita e quindi smettere di fumare (se si fuma!!), perdere peso, non assumere alcolici! Se la situazione non migliora con questi semplici accorgimenti, bisogna consultare uno specialista otorinolaringoiatra per escludere un'ostruzione meccanica delle prime vie aeree, che si risolverebbe con un intervento chirurgico di di disostruzione! Se così non dovesse essere, a quel punto conviene consultare lo pneumologo per utilizzare un apparecchio da utilizzare durante la notte per facilitare la respirazione! Tale apparecchio si chiama C-PAP. Rimango a disposizione per ulteriori chiarimenti!! Cordiali saluti Rocco Contuzzi

 

Ha risposto: Dr. Rocco Contuzzi

 

 

title

14.06.2018

ipertensione

Risponde: Dr. Rocco Contuzzi

23.03.2018

infarto

Risponde: Dr. Rocco Contuzzi

12.01.2018

ipertensione

Risponde: Dr. Rocco Contuzzi

10.09.2017

Problemi cardiologici

Risponde: Dr. Rocco Contuzzi

09.07.2017

coronarie

Risponde: Dr. Rocco Contuzzi

22.06.2017

pressione..

Risponde: Dr. Rocco Contuzzi

05.06.2017

cuore

Risponde: Dr. Rocco Contuzzi

25.05.2017

Aritmia

Risponde: Dr. Rocco Contuzzi

22.05.2017

equilibrio

Risponde: Dr. Rocco Contuzzi

28.04.2017

Tachicardia notturna

Risponde: Dr. Rocco Contuzzi

 

 

 

img

 

Hai dei dubbi?

Hai bisogno di informazioni o chiarimenti in materia di cuore o circolazione?

 

Domandalo ai nostri esperti!

 

button

close

 

 

title

 

Pubblicato il: 14.09.2018

WOLF PARKINSON WHITE

Esperto: Dr. Quintino Parisi

 

Pubblicato il: 16.08.2018

Capogiro

Esperto: Dr. Giuseppe De Martino

 

Pubblicato il: 18.07.2018

Battiti cuore

Esperto: Dr. Quintino Parisi

 

Pubblicato il: 16.06.2018

visita specialistica

Esperto: Dr. Michelangelo Scardone

 

Pubblicato il: 14.06.2018

ipertensione

Esperto: Dr. Rocco Contuzzi

 

border

 

 

banda

banda

banda

 

 

 

 

copyright © 2013 Tutti i diritti riservati - CARDIOPEOPLE.COM 86100 Campobasso    

Condizioni d'uso, Cookie e Privacy Policy