titlehomebchi siamobarticolibespertibchiedibnetworkbcontattob
community
banda
 

Cerca tra:  articoli  domande  

Ricerca avanzata 

 

 

 

title

foto

Dr. Quintino Parisi

Specialista in Cardiologia

 

Curriculum:



 


 

Verifica Esperto con FnomCeo


Perfezionato in

Aritmologia e Cardiostimolazione


Sede Professionale

Esercita  come Dirigente Medico di I° livello presso il Dipartimento di Malattie Cardiovascolari della Fondazione di Ricerca e Cura “Giovanni Paolo II” – Campobasso, già Centro di Ricerca e Formazione ad Alta Tecnologia nelle Scienze Biomediche “Giovanni Paolo II”, Università Cattolica del Sacro Cuore

 

Formazione

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1998  presso Università Cattolica del Sacro Cuore - Roma

Iscritto all’Ordine dei Medici Chirurghi della Provincia di Lecce

 

Specializzato in Cardiologia nel 2004 presso Università Cattolica del Sacro Cuore - Roma  


Consegue nel 2008 il titolo di Dottore di Ricerca in “Fisiopatologia dello Scompenso Cardiaco”

presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma

 

Presidente regionale (Molise - Abruzzo) Associazione italiana Aritmologia e Cardiostimolazione

 

Attività professionali principalmente svolte

 

Laboratorio di Elettrofisiologia e Cardiostimolazione

 

Procedure effettuate come primo operatore

 

- studi elettrofisiologici endocavitari

 

- ablazioni transcatetere con radiofrequenza di tachicardie sopraventricolari da rientro nodale e da via accessoria, flutter atriale tipico, tachicardie atriali focali, flutter atriali atipici,  fibrillazione atriale, tachicardie ventricolari focali e da rientro; le procedure ablative di aritmie complesse vengono effettuate mediante l’ausilio di un sistema di mappaggio elettroanatomico (St Jude Medical EnSite NavX/ EnSite Array non - contact)

 

- impianti e sostituzioni di pacemaker e defibrillatori automatici impiantabili monocamerali/bicamerali/biventricolari

 

- estrazioni  endocardici di pacemaker e di defibrillatori automatici impiantabili monocamerali/bicamerali/biventricolari, anche mediante metodica laser;

 

-          head-up tilt test

 

-          cardioversioni elettriche esterne

 

 


.

 

 

 

 

 


 

title

Argomento:

WPW

 

Domanda:

Buonasera Dottore ! Le volevo chiedere qualche chiarimento o meglio qualche consiglio in merito alla mia patologia ..... All'età di 20 anni mi è sata diagnosticata la WPW tipo b . negli anni non ho mai avuto problemi o sintomi di una certa entità , raramente avvertivo qualche palpitazione più acceleratadel normale . Ultimamente nel giro di sei mesi ho avuto degli attacchi molto più accentuati , questi due episodi mi sono capitati mentre ero al lavoro , in pratica all'improvviso il mio cuore ha cominciato a battere velocemente tipo tachicardia non avvertivo nessun dolore , la mia testa girava nel vuoto come se non capivo più nulla , una sensazione molto strana come se stavo svenendo (non mi è mai successo), a livello del viso avvertivo molto calore e chi mi ha visto mi ha detto che avevo il viso tutto rosso .....in quel momento ho avuto molta paura, le premetto che sono un tipo molto ansioso e nervoso. quindi la mia situazione è stata aumentata anche dall'ansia !!! Questa situazione mi è durata circa dieci minuti... all'improvviso tutto rientra nella normalità, .'infermiere , delll'azienda dove lavoro conoscendo la mia storia clinica... mi ha fatto portare al pronto soccorso, mi hanno fatto un tracciato ...e le analisi di laboratorio ...tutto a posto tranne l'evidenza sul tracciato della WPW ... il cardiologo mi ha detto do fare un esame (studio elettrofisiologico se non sbaglio)....Dottore sono molto preoccuapato di questa situazione ..... l'ansia cresce sempre di puù ,ho paura che mi si ripeta e di rivivere quelle sensazioni di paura che mi accada qualcosa ancora più grave ! Grazie ! Antonio.

 

Risposta:

Gent.mo Antonio, Lei è affetto dalla sindrome di Wolff-Parkinson-White, che è una condizione clinica caratterizzata dalla presenza di un fascio muscolare cardiaco accessorio che mette in comunicazione elettricamente due zone di cuore che normalmente non lo sono. Ciò può provocare, nei pazienti portatori di questa anomalia, l'insorgenza di tachicardie parossistiche (cioè ritmi cardiaci accelerati a brusca insorgenza) che possono raggiungere talora frequenze cardiache talmente accelerate da causare uno svenimento. In rarissimi casi e', inoltre, descritta la possibile degenerazione di tali aritmie in forme pericolose anche per la vita (ma si tratta di casi più unici che rari). L'indicazione che Le è stata data in PS e' corretta: Lei deve essere sottoposto a studio elettrofisiologico endocavitario, che è un esame diagnostico specialistico eseguito da un elettrofisiologo (cioè un cardiologo che, come me, si occupa della diagnosi e cura delle aritmie). L'esame servirà' a stabilire quale è la massima velocità di conduzione dell'impulso elettrico da parte del fascio accessorio e pertanto la sua eventuale pericolosità'. Nel caso sia indicato, si potrà contestualmente procedere all'ablazione transcatetere, cioè l'applicazione di energia (generalmente radiofrequenza) in corrispondenza del fascio, allo scopo di eliminarlo definitivamente. A seconda della localizzazione del fascio nelle diverse zone di cuore la probabilità di successo di tale procedura varia dal 65-70% al 100%. La saluto cordialmente. Q. Parisi

 

Ha risposto: Dr. Quintino Parisi

 

 

title

17.10.2018

Qtc lungo

Risponde: Dr. Quintino Parisi

06.10.2018

sindrome di brugada

Risponde: Dr. Quintino Parisi

14.09.2018

WOLF PARKINSON WHITE

Risponde: Dr. Quintino Parisi

18.07.2018

Battiti cuore

Risponde: Dr. Quintino Parisi

12.04.2018

Morte improvvisa familiare

Risponde: Dr. Quintino Parisi

25.03.2018

mitralclip4

Risponde: Dr. Quintino Parisi

12.03.2018

Extrasistole

Risponde: Dr. Quintino Parisi

10.03.2018

Extrasistole

Risponde: Dr. Quintino Parisi

31.01.2018

Extrasistolia

Risponde: Dr. Quintino Parisi

13.01.2018

Extrasistole

Risponde: Dr. Quintino Parisi

 

 

 

img

 

Hai dei dubbi?

Hai bisogno di informazioni o chiarimenti in materia di cuore o circolazione?

 

Domandalo ai nostri esperti!

 

button

close

 

 

title

 

Pubblicato il: 17.10.2018

Qtc lungo

Esperto: Dr. Quintino Parisi

 

Pubblicato il: 06.10.2018

sindrome di brugada

Esperto: Dr. Quintino Parisi

 

Pubblicato il: 14.09.2018

WOLF PARKINSON WHITE

Esperto: Dr. Quintino Parisi

 

Pubblicato il: 16.08.2018

Capogiro

Esperto: Dr. Giuseppe De Martino

 

Pubblicato il: 18.07.2018

Battiti cuore

Esperto: Dr. Quintino Parisi

 

border

 

 

banda

banda

banda

 

 

 

 

copyright © 2013 Tutti i diritti riservati - CARDIOPEOPLE.COM 86100 Campobasso    

Condizioni d'uso, Cookie e Privacy Policy