titlehomebchi siamobarticolibespertibchiedibnetworkbcontattob
community
banda
 

Cerca tra:  articoli  domande  

Ricerca avanzata 

 

title

foto

Dr. Michelangelo Scardone

Specialista in Cardiochirurgia

 

Curriculum:

 

 

 

 

 

 


 

Sede Professionale

Esercita come Dirigente Medico  presso il Dipartimento di Chirurgia Cardiovascolare e dei Trapianti della A.O.R.N. dei Colli, Presidio “V.Monaldi” – Napoli

 

Formazione

Specializzato in Chirurgia Cardiovascolare nel 1980 presso Università degli Studi di Bologna

 

Specializzato nel 1985 in Chirurgia d'Urgenza e Pronto Soccorso presso Università degli Studi di Napoli


2006: Idoneità a professore universitario 1° Fascia, MED-23 Cardiochirurgia – Università degli Studi di Torino.


2013: Responsabile U.O.S.D. Tecniche Avanzate in Cardiochirurgia, AORN dei Colli, Ospedale Monaldi, Napoli



 
 

 

 

 


 

title

Argomento:

calibro aorta ascendente

 

Domanda:

Buongiorno Dott., ho 61 anni, soffro di ipertensione e assumo coaprovel 300/25. Ho effettuato rm del torace per presunta dilatazione dell'aorta ascendente di 44mm (ecocardiogramma). Referto RM : aorta lunga,sinuosa,iperflessuosa: calibro Ao ascendente mm 50x39. Dopo consulto in quanto 50 mm e' il limite per intervento chirurgico, mi hanno consigliato di investigare con il radiologo per eventuale errore nella misurazione. Infatti, mi hanno effettuato la rivisitazione del referto : la rivisitazione delle misurazioni con calcolo delle stesse perpendicolari all'asse longitudinale del vaso consente di definire le stesse come di seguito: Ao ascendente in coronale 41,6 mm in sede prossimale e 40,2 mm in corrispondenza dalla porzione media. Non avendo piu' fiducia, cosa mi consiglia fare dal mom che vorrei tranquillizzarmi e definire le attuali e precise misurazioni? Sottopormi a visita con un cardiochirurgo o confrontare il referto cd con altro radiologo ? Ringraziandovi anticipatamente, cordiali saluti

 

Risposta:

Direi che, se non vi sono problemi alla valvola aortica (da valutare con ecocardio), non c'è motivo di intervenire chirurgicamente. Saluti

 

Ha risposto: Dr. Michelangelo Scardone

 

 

title

02.09.2017

aneurisma toracico discendente sacciforme

Risponde: Dr. Michelangelo Scardone

27.03.2017

il tratto toracico inferiore, immediatamente al di sopra del passaggio diaframmatico, presenta una placca molle ulcerata che interessa la parete posteriore

Risponde: Dr. Michelangelo Scardone

21.03.2017

Prolasso valvola Mitralica

Risponde: Dr. Michelangelo Scardone

23.02.2017

Richiesta di visita cardiochirurgica

Risponde: Dr. Michelangelo Scardone

20.02.2017

Intervento bypass coronarico

Risponde: Dr. Michelangelo Scardone

08.02.2017

risonanza magnetica

Risponde: Dr. Michelangelo Scardone

17.01.2017

Bypass e carotide

Risponde: Dr. Michelangelo Scardone

24.11.2016

Intervento bypass

Risponde: Dr. Michelangelo Scardone

13.11.2016

Informazioni

Risponde: Dr. Michelangelo Scardone

12.11.2016

By pass

Risponde: Dr. Michelangelo Scardone

 

 

 

img

 

Hai dei dubbi?

Hai bisogno di informazioni o chiarimenti in materia di cuore o circolazione?

 

Domandalo ai nostri esperti!

 

button

close

 

 

title

 

Pubblicato il: 17.09.2017

Tachicardia e fibrillazione atriale parossistica su cuore sano

Esperto: Dr. Giuseppe De Martino

 

Pubblicato il: 02.09.2017

aneurisma toracico discendente sacciforme

Esperto: Dr. Michelangelo Scardone

 

Pubblicato il: 18.08.2017

Tpsv

Esperto: Dr. Giuseppe De Martino

 

Pubblicato il: 14.08.2017

Levosideman periodico

Esperto: Dr. Quintino Parisi

 

Pubblicato il: 02.08.2017

Insufficienza aortica e vasodilatatori

Esperto: Prof.Michele De Bonis

 

border

 

 

banda

banda

banda

 

 

 

 

copyright © 2013 Tutti i diritti riservati - CARDIOPEOPLE.COM 86100 Campobasso    

Condizioni d'uso, Cookie e Informativa sulla privacy