titlehomebchi siamobarticolibespertibchiedibnetworkbcontattob
community
banda
 

Cerca tra:  articoli  domande  

Ricerca avanzata 

 

 

 

Sei in: Area divulgativa/Alimentazione

 

Alimentazione

Caigua contro il colesterolo: i benefici, gli effetti collaterali e le controindicazioni

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Contro il colesterolo, la Caigua rappresenta un vero e proprio toccasana.

Ecco di cosa si tratta.

 

 

La Caigua è una pianta che nasconde al suo interno una lunga serie di proprietà e benefici. Tale pianta è nota soprattutto in Perù e in Sudamerica, ed il suo nome scientifico è Cyclanthera pedata. Secondo quanto confermato da diverse ricerche, sembra che la Caigua possa avere degli straordinari effetti benefici per quanto concerne la riduzione dei livelli di colesterolo nel sangue, con una riduzione totale del 18%, e del cattivo colesterolo del 23%. Il fatto straordinario sarebbe però che assumere questa portentosa pianta aiuterebbe contemporaneamente ad alzare il livello del colesterolo buono con una percentuale pari al 42%.

Mentre nel Sudamerica la Caigua viene inserita normalmente nell’alimentazione tradizionale (nel video qui sopra trovate appunto una ricetta per cucinare la Caigua), in Europa questa pianta è usata più per le sue proprietà medicinali.

 

Oltre a regolare i livelli di colesterolo, la pianta (la cui parte interessata è rappresentata da una sorta di zucca verde dalla forma allungata) sarebbe in grado anche di coadiuvare il trattamento delle malattie coronariche e cardiache, e sarebbe anche molto utile nel trattamento di una patologia purtroppo molto diffusa come il diabete. Gli esperti ritengono inoltre che fra le funzioni benefiche della Caigua vi sarebbe anche quella di ridurre l’obesità, se assunta sotto forma di integratore nell’ambito di un regime dietetico.

Per quanto concerne le controindicazioni, l’assunzione della Caigua è sconsigliata durante il periodo della gravidanza. Sembra comunque che non sia stata ancora riscontrata alcuna reazione avversa all’assunzione di tale alimento, ma qualora doveste notare degli effetti anomali, chiedete subito il consiglio del medico.

 

di: bennessereblog

 

Pubblicato da: Dr. Mauro Di Marino

 


 

Altri articoli per Alimentazione

04.10.2013

Dieta dash: 21 giorni per far star bene il cuore

Autore: Dr. Mauro Di Marino

20.02.2015

Dieta vegetariana: la scelta che fa bene al cuore

Autore: Dr. Mauro Di Marino

29.05.2015

I bevitori “moderati” sono protetti da cardiopatie, tumori e Alzheimer

Autore: Dr. Mauro Di Marino

13.04.2014

5 colori al giorno… tolgono il medico di torno

Autore: Dr. Mauro Di Marino

03.02.2018

Cuore.... più proteine vegetali per proteggerlo

Autore: Dr. Mauro Di Marino

22.06.2018

'Allergia' alla carne rossa e cardiopatie

Autore: Dr. Mauro Di Marino

24.09.2013

La dieta del cardiopatico

Autore: Dr. Mauro Di Marino

20.03.2014

Dieta vegetariana contro l’ipertensione

Autore: Dr. Mauro Di Marino

02.08.2014

Il latte materno batte le statine nella prevenzione delle malattie cardiache

Autore: Dr. Mauro Di Marino

03.07.2016

La Paleo-dieta oltre a far dimagrire protegge da diabete e cardiopatie

Autore: Dr. Mauro Di Marino

 

 

 

 

 

 
titolo
title
img

 

Hai dei dubbi?

Hai bisogno di informazioni o chiarimenti in materia di cuore o circolazione?

 

Domandalo ai nostri esperti!

 

button

 

close

 

 

title

 

17.10.2018

Qtc lungo

Esperto: Dr. Quintino Parisi

 

06.10.2018

sindrome di brugada

Esperto: Dr. Quintino Parisi

 

14.09.2018

WOLF PARKINSON WHITE

Esperto: Dr. Quintino Parisi

 

16.08.2018

Capogiro

Esperto: Dr. Giuseppe De Martino

 

18.07.2018

Battiti cuore

Esperto: Dr. Quintino Parisi

 

border

 

 

banda

banda

banda

 

 

 

 

copyright © 2013 Tutti i diritti riservati - CARDIOPEOPLE.COM 86100 Campobasso    

Condizioni d'uso, Cookie e Privacy Policy