titlehomebchi siamobarticolibespertibchiedibnetworkbcontattob
community
banda
 

Cerca tra:  articoli  domande  

Ricerca avanzata 

 

Sei in: Area divulgativa/Cardiologia

 

Cardiologia

Un cerotto sostituisce l'Holter

 

 

 

 

 

 





Nuovo sistema per scoprire le aritmie


Un cerotto si è dimostrato efficace quanto l'Holter per l'esame di eventuali aritmie cardiache. Il nuovo dispositivo è stato ideato dalla iRhythm Technologies di San Francisco ed è stato oggetto di un trial clinico i cui risultati sono apparsi sull'American Journal of Medicine.
Eric Topol, direttore dello Scripps Translational Science Institute di La Jolla, spiega: “Zio Patch, approvato dalla Fda nel 2009, è un adesivo impermeabile, grande come un cerotto Band-Aid da applicare al petto. Il dispositivo contiene un elettrodo wireless che trasmette in continuo l’Ecg a una stazione ricevente”
Per il controllo della fibrillazione atriale e delle aritmie cardiache si utilizza il monitoraggio Holter per 24 ore consecutive, uno strumento ideato da Norman Holter nel 1949. Zio Patch, invece, è un cerotto wireless che controlla il battito cardiaco per 10-12 giorni.

Lo studio ha confrontato  i due metodi su un campione di 146 pazienti: il cerotto ha scoperto 96 aritmie, mentre l'Holter ne ha individuate 61. “Il risultato è significativo e promuove a pieni voti la nuova tecnologia”, spiega il ricercatore.
Gli eventi diagnosticati rientravano in una delle sei classi di aritmie: tachicardia sopraventricolare, fibrillazione o flutter atriale, blocco atrioventricolare, tachicardia ventricolare, tachicardia ventricolare polimorfa e fibrillazione ventricolare.
La conferma dell'efficacia di Zio Patch è venuta dall'esclusione delle tachicardie sopraventricolari meno significative. In tal modo, il cerotto ha scoperto 41 aritmie e l'Holter 27.
Il cerotto ha sicuramente dei vantaggi nell'utilizzo. Innanzitutto è più comodo da indossare, al contrario dell'Holter che risulta molto poco confortevole. Inoltre, il patch è impermeabile e consente di fare la doccia e anche un leggero esercizio fisico.
Il dott. Topol specifica i prossimi obiettivi: “migliorare la patch con una versione a tre conduttori e impostare uno studio multicentrico di follow-up sul potere predittivo della fibrillazione atriale sulla base dei dati di genomica combinati a quelli raccolti da Zio Patch”.

 

 

Pubblicato da: Dr. Mauro Di Marino

 


 

Altri articoli per Cardiologia

06.03.2014

Un cerotto sostituisce l'Holter

Autore: Dr. Mauro Di Marino

17.02.2014

Cardiologia: un micro trasmettitore per seguire il paziente a distanza

Autore: Dr. Mauro Di Marino

07.03.2015

Sintomi mal interpretati

Autore: Dr. Mauro Di Marino

20.03.2013

La coronarografia

Autore: Dr. Mauro Di Marino

25.03.2016

Roma: San Filippo Neri, effettuato un intervento al cuore con un sistema rivoluzionario

Autore: Dr. Mauro Di Marino

06.04.2016

Cuore: lutto aumenta rischio di fibrillazione atriale

Autore: Dr. Mauro Di Marino

18.10.2013

Lo scompenso cardiaco

Autore: Dr. Mauro Di Marino

02.06.2014

Pacemaker, usato pochissimo, cedesi per modica cifra

Autore: Dr. Mauro Di Marino

20.03.2016

Fibrillazione atriale: è l'operatore che fa la differenza !

Autore: Dr. Mauro Di Marino

25.02.2016

Scompenso cardiaco : resincronizzazione pericolosa per pazienti con QRS breve

Autore: Dr. Mauro Di Marino

 

 

 

 
titolo
title
img

 

Hai dei dubbi?

Hai bisogno di informazioni o chiarimenti in materia di cuore o circolazione?

 

Domandalo ai nostri esperti!

 

button

 

close

 

 

title

 

12.01.2018

Aritmia

Esperto: Dr.Matteo Santamaria

 

18.12.2017

extra-sistole

Esperto: Dr.Mauro Biffi

 

10.12.2017

crioablazione

Esperto: Dr. Giuseppe De Martino

 

05.12.2017

fibrillazione atriale parossistica

Esperto: Dr.Matteo Santamaria

 

01.12.2017

Bradicardia 52 max 60

Esperto: Dr. Quintino Parisi

 

border

 

 

banda

banda

banda

 

 

 

 

copyright © 2013 Tutti i diritti riservati - CARDIOPEOPLE.COM 86100 Campobasso    

Condizioni d'uso, Cookie e Informativa sulla privacy