titlehomebchi siamobarticolibespertibchiedibnetworkbcontattob
community
banda
 

Cerca tra:  articoli  domande  

Ricerca avanzata 

 

 

 

Sei in: Area divulgativa/Alimentazione

 

Alimentazione

Come fluidificare il sangue con una buona e sana alimentazione

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Quando il sangue è troppo denso aumenta il rischio che si formino coaguli e trombi


Ecco come fluidificarlo naturalmente con l'alimentazione

 

 

Un sangue poco fluido è un rischio per la salute, perché aumenta il rischio che si formino coaguli, ovvero grumi, a loro volta causa di eventi potenzialmenteletali come trombosi ed embolie.

Per questo chi scopra di avere un sangue troppo denso e vischioso, deve prendere provvedimenti per fluidificarlo. Uno dei rimedi consigliati dall’OMS, di efficacia “collaudata” è l’assunzione quotidiana dell’aspirinetta, che grazie al suo principio attivo, l’acido acetil-salicilico, è in grado di migliorare la circolazione sanguigna e la fluidità ematica.

 

L’aspirinetta è prescritta in genere a tutti coloro che siano ad alto rischio di eventi cardiaci, o abbia già subito danni a causa di una difettosa circolazione del sangue. Ipercolesterolemia e pressione elevata sono altri fattori di rischio per la salute del cuore e dei vasi, ma si tratta, proprio come il sangue troppo denso, di condizioni che si possono riportare in equilibrio anche grazie ad una corretta alimentazione.

 

Per fluidificare il sangue, ad esempio, dobbiamo puntare su cibi che contengano gli stessi principi attivi dell’aspirina, che a sua volta altro non è che un farmaco di sintesi modellato su una sostanza naturale ricavata dalla corteccia del salice.

I salicilati naturali, sostanze utili ad impedire la formazione di coaguli sanguigni, sono presenti anche in molti cibi, tra cui:

  • Agrumi come arance, limoni, pompelmi e mandarini
  • Frutti di bosco tra cui ribes, more e mirtilli
  • Fragole
  • Abicocche
  • Peperoncino rosso
  • Ananas
  • Prugne
  • Albicocche
  • Olive
  • Pomodori
  • Miele (uno dei prodotti che ne contengono di più)
  • Lamponi
  • Datteri
  • Mandorle
  • Uva passa

Un altro ottimo ortaggio in grado di migliorare notevolmente la fluidità del sangue è la cipolla, che contiene una sostanza  in grado di impedire l’eggregazione piastrinica a sua volta pericolosa proprio per il rischio di embolie. Stesso discorso per l’aglio. Buona abitudine è anche quella di usare alcune spezie per insaporire i cibi, che hanno un buon effetto anti trombotico. Tra queste, oltre al peperoncino rosso già citato, troviamo il pepe di cajenna, lo zenzero e quel coktail di diverse spezie che è il curry.

 

Altri cibi con potere anti coagulante sono le mele (che contengono un antiossidante chiamato quercetina), il tè nero e il tè verde, l’uva e il vino rossi. Seguendo una dieta bilanciata, in cui si privilegino alimenti salutari come la frutta, la verdura, i cereali integrali e i legumi, e invece si riducano le quantità di grassi saturi animali, sodio e zuccheri raffinati, è perciò possibile, in modo del tutto naturale, ridurre i rischi per la salute legati ai difetti della circolazione e alla vischiosità eccessiva del sangue.


 

 

Pubblicato da: Dr. Mauro Di Marino

 


 

Altri articoli per Alimentazione

 

 

 
titolo
title
img

 

Hai dei dubbi?

Hai bisogno di informazioni o chiarimenti in materia di cuore o circolazione?

 

Domandalo ai nostri esperti!

 

button

 

close

 

 

title

 

17.10.2018

Qtc lungo

Esperto: Dr. Quintino Parisi

 

06.10.2018

sindrome di brugada

Esperto: Dr. Quintino Parisi

 

14.09.2018

WOLF PARKINSON WHITE

Esperto: Dr. Quintino Parisi

 

16.08.2018

Capogiro

Esperto: Dr. Giuseppe De Martino

 

18.07.2018

Battiti cuore

Esperto: Dr. Quintino Parisi

 

border

 

 

banda

banda

banda

 

 

 

 

copyright © 2013 Tutti i diritti riservati - CARDIOPEOPLE.COM 86100 Campobasso    

Condizioni d'uso, Cookie e Privacy Policy