titlehomebchi siamobarticolibespertibchiedibnetworkbcontattob
community
banda
 

Cerca tra:  articoli  domande  

Ricerca avanzata 

 

 

 

Sei in: Area divulgativa/Ingegneria

 

Ingegneria

Diagnosi cardiaca: arriva la Tac rivoluzionaria

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Svolta nella diagnosi delle malattie cardiache. Il nuovo apparecchio super tecnologico unisce a un’eccellente qualità delle immagini, un’altissima velocità di esecuzione e una maggiore sicurezza per il paziente, con radiazioni pari allo zero

 


 

 

Si chiama Revolution CT e promette una svolta nella diagnosi delle malattie cardiache. Si tratta della macchina TAC più avanzata al mondo, in grado di acquisire l’immagine di tutto il cuore nel tempo di un solo battito cardiaco. Già in funzione al Centro Cardiologico Monzino, il centro milanese unico ospedale ad impiegarla ad alto volume clinico, la Revolution CT è operativa in altri dieci centri nel mondo, di cui tre in Europa. Il nuovo apparecchio, dotato di una tecnologia rivoluzionaria, unisce a un’eccellente qualità delle immagini, un’altissima velocità di esecuzione e una maggiore sicurezza per il paziente, con radiazioni che si avvicinano allo zero.


Grazie a queste sue potenzialità, l’esame diventa finalmente accessibile a categorie di malati che fino a ieri erano rimaste escluse.

“La nuova TAC infrange alcune barriere storiche per i pazienti - spiega Daniele Andreini, Responsabile dell’Unità Operativa TAC Cardiovascolare del Monzino -. L’acquisizione in alta definizione di tutto il cuore in un solo battito rende possibile l’esame anche per chi soffre di aritmie o, più in generale, per chi non è in grado di trattenere il respiro per il tempo richiesto dalle apparecchiature convenzionali, ad esempio i pazienti con scompenso cardiaco o con alcune patologie polmonari. Si tratta di un aspetto particolarmente importante perché la TAC è il primo accertamento che le linee guida internazionali suggeriscono di eseguire quando un paziente presenta una probabilità bassa o intermedia di coronaropatia”.

 

Ma non è tutto

Un altro grande vantaggio per i pazienti è rappresentato dalla sicurezza dell’esame, che con radiazioni ridottissime - inferiori a un milliSievert - ha un costo biologico per il paziente che si avvicina allo zero. “Dall’introduzione della TAC cardiaca, circa quindici anni fa, è stato fatto molto per rendere l’esame sempre più sicuro per i pazienti – sottolinea Daniele Andreini - ma la tecnologia a cui siamo arrivati oggi rappresenta il vero passaggio rivoluzionario. Con la nuova TAC la dose di radiazioni viene ridotta come mai prima e potremo arrivare anche a dimezzare la dose del mezzo contrasto, diminuendo così i problemi collegati al rischio di ipersensibilità e, soprattutto, l'impatto sulla funzione renale del paziente”.

La nuova tecnologia TAC segna un’evoluzione decisiva nella diagnostica per immagini ed è destinata col tempo a diventare il nuovo standard di riferimento. Ancora una volta, l’IRCCS milanese conferma la sua leadership tecnologica a livello nazionale e internazionale, e la sua continua volontà di sviluppare l'innovazione per offrire ai propri pazienti il massimo in termini di efficacia diagnostica e sicurezza.

 

 

 

Pubblicato da: Dr. Mauro Di Marino

 


 

Altri articoli per Ingegneria

30.06.2014

Scoperta una variante genetica all'origine di aritmie e cardiopatie

Autore: Dr. Mauro Di Marino

25.04.2014

Un braccialetto per ridurre i danni dell'infarto

Autore: Dr. Mauro Di Marino

06.04.2014

Il pacemaker pensato come una membrana che avvolge il cuore

Autore: Dr. Mauro Di Marino

05.04.2014

Elettrocardiogramma a casa tua mediante cerotti hi-tech

Autore: Dr. Mauro Di Marino

01.06.2014

Infarto, prevenzione con un “test genico”

Autore: Dr. Mauro Di Marino

27.04.2014

Samsung brevetta la ricarica wireless per pacemaker

Autore: Dr. Mauro Di Marino

18.04.2014

I chirurghi che usano i Google Glass in sala operatoria

Autore: Dr. Mauro Di Marino

28.01.2014

Il pacemaker si ricarica con il cuore

Autore: Dr. Mauro Di Marino

23.11.2013

Il mappaggio delle aritmie

Autore: Dr. Mauro Di Marino

04.04.2015

Diagnosi cardiaca: arriva la Tac rivoluzionaria

Autore: Dr. Mauro Di Marino

 

 

 

 

 

 
titolo
title
img

 

Hai dei dubbi?

Hai bisogno di informazioni o chiarimenti in materia di cuore o circolazione?

 

Domandalo ai nostri esperti!

 

button

 

close

 

 

title

 

22.05.2018

Tachicardia sinusale con sincope

Esperto: Dr. Giuseppe De Martino

 

17.05.2018

fibrillazione atriale

Esperto: Dr.Stefano Benussi

 

12.04.2018

Morte improvvisa familiare

Esperto: Dr. Quintino Parisi

 

05.04.2018

sindrome aritmogena su base genetica

Esperto: Dr.Mauro Biffi

 

29.03.2018

Utilizzo cardioaspirina

Esperto: Prof.Michele De Bonis

 

border

 

 

banda

banda

banda

 

 

 

 

copyright © 2013 Tutti i diritti riservati - CARDIOPEOPLE.COM 86100 Campobasso    

Condizioni d'uso, Cookie e Informativa sulla privacy